Biografia

Lavoro da oltre 30 anni, in Italia e all’estero, nella formazione e la consulenza, individuale e aziendale. Sono austro-ungarica di nascita ma ho trascorso i miei primi 18 anni di vita in Svezia fino al diploma liceale proseguendo poi gli studi in Svizzera, Italia, Austria, Russia (lingue, economia, moda, psicologia). Una formazione interdisciplinare e internazionale che mi hanno portato ad osservare l’esistenza in modo globale, da più angolazioni, e quindi svegliato in me una gran sete di curiosare in ogni scibile dell’umano. Pur avendo molti interessi, quello che più mi affascinava era la natura come uomo, animale, pianta, ovvero come la vita scrive la sua voglia di apparire qui e adesso.

Quando, verso i 30 anni, mi resi conto che non erano i rigidi parametri del dogmatismo accademico o religioso a portare verso il Sapere, ma la visione aperta e olistica della vita, decisi di non inseguire la programmazione socioculturale dei sistemi ma di approfondire quelle conoscenze che da una parte mi hanno portato nelle orme dei grandi pensatori (filosofia, scienza, antropologia) dall’altra dentro di me: un dentro in cui scoprì che ogni sanità e soddisfazione sono possibili.

Da anni tengo corsi e seminari di educazione alla salute (corpo e mente), in Italia e all’estero, ma i miei sforzi si volgono soprattutto alle donne; favorire lo sviluppo di una leadership femminile che non cammina nelle orme maschili ma sa crearsi una propria identità che corrisponde alla sua profonda natura, tema del mio libro “Donna… alla ricerca dell’origine”. I miei lavori di ricerca durano, oserei dire, da una vita: da una parte per capire la vera natura femminile, dall’altra per capire i problemi psicosomatici legati ad una alimentazione in mano ad un capitalismo globale che oramai sta manipolando l’uomo e il suo ecosistema inseguendo una biotecnologia mal concepita e creando così una moltitudine di conseguenze negative alla società e agli individui.

I Diritti umani sono sacrosanti e vanno difesi e protetti, anche contro quell’elite di persone dell’alta finanza internazionale che vuole ridurre l’umano a degli automi; degli schiavi robotizzati a servizio di un sistema disumano. Per questo ritengo fondamentale l’intervento dell’intelligenza femminile.

Vivo in un antico casale, in osmosi con la natura vigorosa che lo circonda, dove leggo, scrivo, studio e preparo seminari e corsi per stimolare appunto l’intelligenza femminile a “risvegliarsi”. Come disse Rita Levi Mont-alcini: “se la donna cambia forma mentis sarà lei la salvezza di questo mondo”, e sono d’accordo con lei. Personalmente lo sperimento quotidianamente quando mi trovo di fronte a problematiche esistenziali che per altri fanno stress, ansia, angoscia, depressione. Ho imparato che i problemi, anche i più complessi, hanno una soluzione ottimale; basta capire che tutto ciò che appare normale non è necessariamente naturale e che le buone scelte sono sempre dalla parte delle funzioni vitali, fisici o materiali che siano.

Per diletto produco un ottimo olio extra vergine d’oliva e sono orgogliosa di esserne diventata una gran esperta. Mi diverto inoltre a “progettare” e ristrutturare antichi casali con mio figlio che poi sono venduti agli amanti della natura, della cultura, del bello, della funzionalità e della bioarchitettura.